Armare i terzaroli sul Segugio

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Armare i terzaroli sul Segugio

Messaggio  Emanuele ANDRE' il Lun Mar 15, 2010 12:15 am

Ciao ragazzi....Da quando ho acquistato il mio segugio non ho mai armato i terzaroli, pur avendo 3 mani sulla randa. Come posso fare per avere delle prese rapide rinviate in pozzetto?? Premetto che il mio Andrè ha ancora il boma originale ed io poca esperienza, se potete aiutarmi inviatemi dei consigli e magari qualche foto che riescano ad aiutarmi a non scuffiare o a navigare a motore a secco di vele quando il vento fresco rinforza!! Via aspetto con ansia...ciao.
avatar
Emanuele ANDRE'

Messaggi : 3
Data d'iscrizione : 14.03.10
Età : 56
Località : Ferrara

Tornare in alto Andare in basso

Re: Armare i terzaroli sul Segugio

Messaggio  Nicola TAF il Lun Mar 15, 2010 12:44 am

Ciao Andrea, su TAF il boma è a sezione ellittica e penso sia la prima versione. Passando a cose pratiche, dovresti avere vicino alla varea del boma in posizione laterale una puleggia rivettata su quattro punti ed inoltre una galloccia spostata un po piu a proravia sullo stesso lato. La presa dei terzaroli viene effettuata facendo con una cima adeguata (che diventa il nuovo tesabase) una gassa al boma, passare il corrente all'interno della borosa della randa (1° mano di terzaroli che diventerà il nuovo punto di scotta una volta messo in forza), rinviare all'interno della famosa puleggia vicino alla varea e dare volta alla galloccia. Per quanto riguarda l' albero, man mano che laschi la drizza randa la borosa della 1° mano di terzaroli viene incocciata ad uno dei due ganci posti sulla trozza. Metti in forza il tutto, lega i metafioni ed infine se il tempo lo permette lega con una cima con diverse passate il boma con il nuovo punto di scotta in maniera tale da non fare svergolare troppo la randa e mantenere quindi un migliore profilo della stessa.
Spero di essere stato abbastanza chiaro.
Ti diro che il Segugio con tutta randa e con un 100% (15 m2 di tela circa)a prua, tranquillamente affronta 25 nodi di reale, che è la soluzione giusta (per me) per affrontare le vacanze estive con la famiglia senza patemi.
Ciao
avatar
Nicola TAF

Messaggi : 128
Data d'iscrizione : 13.03.10
Età : 42
Località : BARI

Tornare in alto Andare in basso

Re: Armare i terzaroli sul Segugio

Messaggio  Nicola TAF il Lun Mar 15, 2010 12:46 am

Scusami Emanuele ma ho erroneamente creduto che ti chiamassi Andrea. Sad
Andrè è il nome della barca..................
avatar
Nicola TAF

Messaggi : 128
Data d'iscrizione : 13.03.10
Età : 42
Località : BARI

Tornare in alto Andare in basso

Re: Armare i terzaroli sul Segugio

Messaggio  Gufoblu il Lun Mar 15, 2010 12:59 am

Nicola TAF ha scritto:Scusami Emanuele ma ho erroneamente creduto che ti chiamassi Andrea. Sad
Andrè è il nome della barca..................

Ricordo a tutti che è possibile modificare o correggere il proprio messaggio cliccando sul pulsantino "Edit" Wink
avatar
Gufoblu
Admin

Messaggi : 60
Data d'iscrizione : 02.03.10
Età : 59
Località : Sardegna - Cagliari

http://classis-segugio.blogspot.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Armare i terzaroli sul Segugio

Messaggio  Sergio DANGI BLU il Lun Mar 15, 2010 11:05 am

Emanuele,
comprendo molto bene la tua preoccupazione di poter navigare in sicurezza soprattutto se a bordo c'è la piccola Alice... Wink
Il boma di Andrè dovrebbe già avere quanto serve per armare le borose esternamente come ti ha descritto Nicola. Osservando le foto della tua barca vedo che, come in Dangi Blu, hai quattro cime rinviate in pozzetto, che manovre sono? Qualche anno fa ho sostituito il vecchio boma e in quello attuale le borose passano all'interno.
Se vuoi rimandare il circuito in pozzetto non devi fare altro che passare ciascuna borosa (un buon prestirato del diametro di 8 mm) il un bozzello sulla trozza e in uno a piede d'albero. Lo schema è più o meno questo:
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
Questo circuito ti consente di restare in pozzetto per mettere in forza la borosa ma, naturalmente, devi andare all'albero per incocciare l'anello nel collo d'oca.
Riassumo la manovra:
- andatura di bolina larga
- metti in forza l'amantiglio
- molli la drizza della randa quel tanto che basta a far calare l'anello di brancarella fino al collo d'oca della trozza (fai un segno con un pennarello indelebile sulla drizza)
- vai all'albero e incocci l'anello nel gancio
- torni in pozzetto e rimetti in forza la drizza e la borosa (con l'aiuto di uno winch della tuga) e dai volta sulle gallocce
- raccogli la tela in eccesso con i mataffioni (per la prima mano non ci sarebbe neppure bisogno...)
- molli l'amantiglio e riprendi la tua andatura
Esiste anche un circuito detto "presa rapida di terzaroli" che ti consente di non andare all'albero ma è un circuito più lungo e complesso che prevede altri bozzelli sugli anelli di brancarella. Te ne puoi fare un'idea qui: [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] . Francamente mi lascia perplesso perchè credo che la semplicità nelle manovre a bordo sia la cosa migliore. Quando la randa deve scendere....DEVE scendere!!
Tutto chiaro? Rolling Eyes
avatar
Sergio DANGI BLU
Admin

Messaggi : 418
Data d'iscrizione : 03.03.10
Età : 59
Località : Cagliari

Tornare in alto Andare in basso

Re: Armare i terzaroli sul Segugio

Messaggio  Emanuele ANDRE' il Mer Mar 17, 2010 12:29 am

Grazie, siete stati esaustivi e pronti a togliermi ogni dubbio sul da farsi. speravo anche di trovare una soluzione che mi togliesse la necessità di andare all'albero ad incocciare l'anello di brancarella, ma vi chiedo, queste soluzioni le utilizzate con tutte le 2/3 mani di terzaroli?
avatar
Emanuele ANDRE'

Messaggi : 3
Data d'iscrizione : 14.03.10
Età : 56
Località : Ferrara

Tornare in alto Andare in basso

Re: Armare i terzaroli sul Segugio

Messaggio  Sergio DANGI BLU il Mer Mar 17, 2010 1:11 am

Emanuele, io ho solo due mani di terzaroli alla randa e ho sempre le borose armate e rinviate in pozzetto con il sistema che ti ho descritto, con la sola differenza che le borose passano internamente al boma.
Il sistema per non andare mai all'albero c'è ed è quello della cosiddetta "presa rapida" visibile nel link. Io non ho mai provato quel circuito ma, come ti ho detto, non mi ispira granchè No
avatar
Sergio DANGI BLU
Admin

Messaggi : 418
Data d'iscrizione : 03.03.10
Età : 59
Località : Cagliari

Tornare in alto Andare in basso

Re: Armare i terzaroli sul Segugio

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum