manutenzione winch

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

manutenzione winch

Messaggio  Marco CARPE DIEM il Gio Set 08, 2011 8:02 pm

Ciao a tutti,
sabato scorso ho intrapreso un lavoretto di manutenzione dei winch. ho trovato in rete un manualetto molto simpatico su come si smontano e come si puliscono[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] anche se io ho avuto dei problemini che ora vi racconto.

Ovviamente parliamo degli originali barbarossa.
Ho svitato la vite centrale ma la campana non si sollevava. Ho quindi provveduto a smontarli dalla coperta e portarli a casa: nulla da fare. Ho allora preso qualche litro di nafta e li ho lasciati a bagno per 3 giorni e 3 notti: nulla da fare, la campana non si svita.

Ho l'impressione che ci sia qualche ulteriore passaggio da fare (oltre allo svitare la vite centrale) perchè ho notato che la nafta ha già fatto un buon lavoro (il rumore è profondamente migliorato) ma nonostante questo entrambi hanno un ulteriore impedimento che credo non sia dovuto alla ossidazione.

sapete per caso illuminarmi?
avatar
Marco CARPE DIEM

Messaggi : 231
Data d'iscrizione : 12.03.10
Età : 39
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

manutenzione

Messaggio  Francesco SAMY il Gio Set 08, 2011 10:23 pm

Salve Marco, per tua consolazione ti diro' che anche io ho adottato la tua stessa procedura aggiungendo un po' di benzina al gasolio ed usando anche la Diva con vapore caldo . Anche io non sono riuscito a dividere la campana esterna dal corpo .Probabilmente le chiavette non rientrano piu' completamente Seguendo i consigli del velaio spesso al posto del grc ricorro al Last per lubrificare evitando la formazione di morchia .I due winch del genoa sono gia stati sostituiti da tempo con due Antal di nuova generazione facilmente manutenzionabili .I precedenti Barbarossa avevano alcuni denti completamente corrosi dalle correnti galvaniche( ??? ) Saluti cordiali
avatar
Francesco SAMY

Messaggi : 197
Data d'iscrizione : 12.03.10
Età : 71

Tornare in alto Andare in basso

Re: manutenzione winch

Messaggio  Giuseppe BEPA il Ven Set 09, 2011 9:48 am

Francesco SAMY ha scritto:..... spesso al posto del grc ricorro al Last per lubrificare .....( ??? ) Saluti cordiali

Francesco buongiorno,

scusa la mia ignoranza ma non conosco il Last, potresti illuminarmi?

Grazie mille.
Giuseppe.
avatar
Giuseppe BEPA

Messaggi : 145
Data d'iscrizione : 12.05.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: manutenzione winch

Messaggio  Sergio DANGI BLU il Ven Set 09, 2011 2:44 pm

Ma come Giuseppe,.....chi non conosce il mitico LAST AL LIMONE!!!!! Laughing Laughing Laughing clown
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

Comunque per lubrificare mi fiderei maggiormente di questo: :joker:
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
Sergio DANGI BLU
Admin

Messaggi : 418
Data d'iscrizione : 03.03.10
Età : 59
Località : Cagliari

Tornare in alto Andare in basso

Re: manutenzione winch

Messaggio  Giuseppe BEPA il Ven Set 09, 2011 2:54 pm

Quindi solo per lavarlo/sgrassarlo? Adesso si!!

Grazie.
Giuseppe.
avatar
Giuseppe BEPA

Messaggi : 145
Data d'iscrizione : 12.05.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: manutenzione winch

Messaggio  Sergio DANGI BLU il Ven Set 09, 2011 3:33 pm

Esatto!!! Very Happy
avatar
Sergio DANGI BLU
Admin

Messaggi : 418
Data d'iscrizione : 03.03.10
Età : 59
Località : Cagliari

Tornare in alto Andare in basso

manutenzione winch

Messaggio  Francesco SAMY il Ven Set 09, 2011 10:33 pm

No no il Last non serve a sgrassare ma svolge ottime funzioni di lubrificante temporaneo e senza l'inconveniente di formare con la polvere la morchia che poi blocca i winch . Va ripetuto nel tempo .Personalmente lo utilizzo anche per lubrificare la canaletta dei garrocci della randa e la canaletta dell'avvolgifiocco del genoa . Unico inconveniente....l'odore di limone Caio Francesco
avatar
Francesco SAMY

Messaggi : 197
Data d'iscrizione : 12.03.10
Età : 71

Tornare in alto Andare in basso

Re: manutenzione winch

Messaggio  Sergio DANGI BLU il Sab Set 10, 2011 12:18 am

Francesco, se mi dici così non dubito certo della tua esperienza e faccio tesoro del tuo consiglio. pirat
Corro a buttare via il WD-40 e compro il LAST AL LIMONE!! Very Happy

Se avete problemi con l'odore del limone, c'è anche LAST ALLA MELA! Laughing Laughing Laughing
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

Una curiosità: tu come procedi per lubrificare la canaletta dell'albero? Io per fare da solo, fisso un pezzo di spugna imbevuto di grasso al silicone ad un garroccio e gli faccio fare su e giu per la canaletta con la drizza della randa e un'altra cimetta come alabasso. Certo dopo qualche tempo un pò di morchia sui garrocci si ritrova ma la randa scorre che è una bellezza clown
avatar
Sergio DANGI BLU
Admin

Messaggi : 418
Data d'iscrizione : 03.03.10
Età : 59
Località : Cagliari

Tornare in alto Andare in basso

Re: manutenzione winch

Messaggio  Marco CARPE DIEM il Lun Set 12, 2011 6:45 pm

scusa francesco ma come fai a mettere il last nei winch? Forse lo metti sui nuovi perchè questi si aprono?
avatar
Marco CARPE DIEM

Messaggi : 231
Data d'iscrizione : 12.03.10
Età : 39
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

winch

Messaggio  Francesco SAMY il Lun Set 12, 2011 7:32 pm

per utilizzare il Last (premetto che l'idea non è mia ma suggerita dal solito velaio di fiducia ) utilizzo una siringa da iniezioni .Di solito verso il Last in un bicchiere e lo diluisco un poco con acqua .Poi lo aspiro e lo inietto con ago o meglio senza ago dove c'è bisogno ....winch,canaletta randa,canaletta avvolgifiocco .Per me funziona discretamente solo è necessario ripeterlo frequentemente. I ragazzi del crew mi sfottono quando esco dalla dinette con la siringa in mano dicendo......a chi tocca oggi farsi ....una pera .Ciao a tutti Francesco :idea :idea: :idea:
avatar
Francesco SAMY

Messaggi : 197
Data d'iscrizione : 12.03.10
Età : 71

Tornare in alto Andare in basso

Re: manutenzione winch

Messaggio  Marco CARPE DIEM il Gio Set 29, 2011 12:52 am

ragazzi con l'aiuto di un amico alla fine li ho smontati!! ora sono perfettamente puliti, ingrassati (olio lewman) e rimontati in coperta. Che bello!!!

giusto per quanti vogliano intraprendere l'opera: come ricorderete il problema era sollevare la campana. Beh una volta smontati dalla coperta abbiamo messo un bullone molto più lungo dell'originale nello scasso centrale della campana e dato qualche piccola martellata fin quando questa non si è staccata dalla struttura. Fortunatamente non ho dovuto sostituire alcun pezzo perchè erano tutti funzionanti (solo tanto tanto sporchi).

ciao a tutti
avatar
Marco CARPE DIEM

Messaggi : 231
Data d'iscrizione : 12.03.10
Età : 39
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: manutenzione winch

Messaggio  Francesco SAMY il Gio Set 29, 2011 11:44 pm

Complimenti Marco , avete praticamente inventato un estrattore per winch .Provero' anche io .Forse con questo sistema non si deve neanche smontare il winch dalla sede ?? Ciao Francesco
avatar
Francesco SAMY

Messaggi : 197
Data d'iscrizione : 12.03.10
Età : 71

Tornare in alto Andare in basso

manutenzione winch

Messaggio  Bruno ILA il Mer Mag 02, 2012 3:07 am

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
Prima foto
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
2 foto
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
3 foto

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
4 foto
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
5 foto
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
6 foto

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
7 foto
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
8 foto
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
9 foto
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
10 foto
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
11 foto

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
12 foto

Queste sono le foto del winch di sinistra (x le scotte del genoa) smontate da me per la 2^ volta, dopo 6 anni circa di utilizzo . Ce vo solo pacienza e costanza.
Salutoni,
Bruno ILA
avatar
Bruno ILA

Messaggi : 39
Data d'iscrizione : 12.03.10
Età : 71
Località : Napoli

Tornare in alto Andare in basso

Re: manutenzione winch

Messaggio  Sergio DANGI BLU il Mer Mag 02, 2012 3:55 pm

Bravo Bruno, clap clap clap complimenti
Voi temerari Armatori di Segugi che siete riusciti nell'immane impresa, potreste descrivere schematicamente le fasi dello smontaggio, pulizia e rimontaggio dei winch Barbarossa?
Potrebbe venirne fuori un interessante argomento per il Blog del Segugio che, aimé, langue da un pò... Sad
Io ho fatto fare il lavoretto nel 2005.... Rolling Eyes
Evito di farlo personalmente perchè ho paura che mi saltino via mollette e pirulini e poi mi avanzi qualche pezzo qua e la... ops affraid Laughing Laughing Laughing
avatar
Sergio DANGI BLU
Admin

Messaggi : 418
Data d'iscrizione : 03.03.10
Età : 59
Località : Cagliari

Tornare in alto Andare in basso

re manutenzione winch

Messaggio  Bruno ILA il Gio Mag 03, 2012 3:56 am

Niente paura.
Come dicevo prima, basta avere un pò di pazienza che va tutto liscio come l'olio.
Io ho preferito rimuovere il winch e portarmelo a casa.
La storia è iniziata così:
Premesso che questi interventi di solito li facciamo quando si presenta il problema.
Ed infatti durante l'ultima regata, il winch di sinistra ruotava sia in senso orario e sia anti orario; praticamente non si aprivano i nottolini che bloccano il movimento in senso anti orario.
I nottolini, quando il winch funziona, fanno la loro funzione di aprirsi mediante una piccolissima molla di acciaio, che quando il senso di rotazione si inverte aprendosi (mediante la piccolissima molla ad espansione (tipo quella delle comuni mollette per i panni, di forma leggermente diversa però).
Nel mio winch era successo che a causa di polvere e forse, di eccessivo grasso che avevo messo l'ultima volta che lo avevo aperto, la mollettina che faceva aprire i nottolini non aveva più la forza di aprire il nottolino, pertanto il winch girava liberamente in tutte e due i sensi.
Quando non si manutengono con una certa cadenza (almeno 2-3 anni) all'interno dei meccanismi dei winch si addensano polvere, salsedine e mappazze varie, che a lungo andare impediscono a quelle minuscole mollettine di far aprire i nottolini ed il winch non fa il suo lavoro.
La difficoltà maggiore si incontra (la prima volta che si tenta di aprire un winch che non si apre da qualche decennio)nello sfilare la campana di alluminio centrale, dopo aver svitato la vite centrale che lo tiene fissato a mò di coperchio. Se non viene via facendo leva con un cacciavite, facendo attenzione a non rovinare i bordi della parte in nero, lasciarlo in ammollo utilizzando un paio di litri di petrolio (da acquistare in qualche ferramenta 3 euro al lt) per una mezza giornata.
Una volta sfilata la parte centrale (facendo attenzione a non far sfilare le mollette ed i nottolini, mantenendoli chiusi con le mani), il winch si sfila ad un pezzo per volta, come un carciofo.
Utilizzare il petrolio e non il gasolio per una questione di odore per pulire i vari componenti con un buon pennellino ed avendo cura di utilizzare i guanti di lattice per le mani.
Dopo la pulizia, mettere un pò di grasso marino bianco sui rulli e sull'alberino ad ingranaggio centrale, siate molto parchi con il grasso se no vi tocca riaprire più spesso il winch, perchè si forma una mappazza tra la polvere, la pioggia e la salsedine ed impedisce alle molle di aprire i nottolini.
Fare molta attenzione quando si puliscono i nottolini e le molle, perchè schizzano via facilmente e diventa difficilissimo trovarle a terra, figuratevi un pò se lo fate in barca. E' importante che il grasso non tocchi mai i nottolini e le mollette; esse vanno SOLO oleate con olio (crc o olio specifico che si acquista in un buon negozio di attrezzature nautiche. Esiste un kit che fa la Harken completo di 8 nottolini ed otto mollettine di ricambio, nel caso che schizzano in mare o si spezzano accidentalmente, Barbarossa non esiste più, l'ha rilevata la Harken). Il costo del kit si aggira sui 18 eurini.
Consiglio di fare progressivamente delle foto durante lo smontaggio del winch, oppure utilizzate le foto che vi ho allegato nel precedente post, così il rimontaggio vi riuscirà più agevole e non si rischia di trovarsi qualche pezzo in più.
Spero di non aver dimenticato nulla, nel caso che vi servisse un ulteriore dritta, disponete pure di me.
Per i più bravi di voi posso anche omaggiarvi di qualche nottolino e mollettine, nel caso che non trovate i ricambi (me ne sono avanzati un bel pò), senza complimenti volentieri e GRATIS qualcuno ve lo posso spedire in caso di bisogno.

Buon vento a tutti,
Bruno ILA
heilà Very Happy heilà
avatar
Bruno ILA

Messaggi : 39
Data d'iscrizione : 12.03.10
Età : 71
Località : Napoli

Tornare in alto Andare in basso

MANUTENZIONE

Messaggio  Francesco SAMY il Lun Giu 11, 2012 8:08 pm

Salve a tutti,
sono in preda ad un sbocco d'invidia nei confronti di Bruno e di Marco che sono riusciti a smontare i loro winch .Sono giorni che mi accanisco con i due esterni sulla coperta ( drizze randa e genoa ) cercando di mettere in pratica la procedura di Marco (cioè quello di sostituire il bullone centrale con uno piu' lungo ) .Al momento sto molando parte della filettatura del bullone "maggiorato " in modo che avvitandolo si appoggi al pavimento del winch e spinga verso l'alto il pezzo centrale in alluminio. Per tentativi successivi sto allungando la parte molata .In precedenza ho provato con i colpetti di martello ,le imprecazioni....le implorazioni e le lusinghe .L'anno scorso li avevo smontati e messi a bagno nel mix gasolio-benzina per cui funzionano ancora abbastanza bene ma non vorrei arrivare al blocco completo che sto evitando con somministrazioni di Last e grc.Chissa' se qualche sciamano che passa per Grado vuole cimentarsi con i winch del Samy???? Francesco heilà
avatar
Francesco SAMY

Messaggi : 197
Data d'iscrizione : 12.03.10
Età : 71

Tornare in alto Andare in basso

Re: manutenzione winch

Messaggio  Sergio DANGI BLU il Lun Giu 11, 2012 9:14 pm

E sono pure dei nuovi self-tailing.... devil
Dai Franz, dacci dentro che prima o poi mollano! heilà
avatar
Sergio DANGI BLU
Admin

Messaggi : 418
Data d'iscrizione : 03.03.10
Età : 59
Località : Cagliari

Tornare in alto Andare in basso

Re: manutenzione winch

Messaggio  Francesco SAMY il Mar Giu 12, 2012 5:05 pm

caro Sergio,
passi per le vele....ma i winch di coperta del Samy sono ancora gli originali ....Barbarossa .
Quelli per la scotta del genoa ,sostituiti circa 7/8 anni fa, sono due Antal classici e non self-tailling , molto facili da smontare dopo aver asportato con attenzione il fermo tipo seger che blocca il coperchio .
La tecnologia non ha ancora intaccato queste parti del Samy..... devil
Provero' ancora nei prossimi giorni ....dopo passero' ad nuovo sistema basato sul TNT (trinitro-toluene ).... devil
Ciao Franz heilà
avatar
Francesco SAMY

Messaggi : 197
Data d'iscrizione : 12.03.10
Età : 71

Tornare in alto Andare in basso

Re: manutenzione winch

Messaggio  Sergio DANGI BLU il Gio Giu 14, 2012 12:46 am

Ops... ops Chissà perchè ero convinto che i due winch delle scotte del Genoa del Samy fossero self-tailing boh
Forse è un mio sogno nel cassetto... clown In effetti sarebbero di grande aiuto in solitario pirat
avatar
Sergio DANGI BLU
Admin

Messaggi : 418
Data d'iscrizione : 03.03.10
Età : 59
Località : Cagliari

Tornare in alto Andare in basso

Re: manutenzione winch

Messaggio  Marco CARPE DIEM il Mer Giu 20, 2012 10:38 pm

lasciali qualche giorno a mollo!
avatar
Marco CARPE DIEM

Messaggi : 231
Data d'iscrizione : 12.03.10
Età : 39
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: manutenzione winch

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum